BFC

BFC

lunedì 25 settembre 2017

Le pagelle di Sassuolo - Bologna

Da Costa 6,5: entra da riserva e si dimostrasempre all'altezza, una ottima parata
Mbaye 5,5: alterna cose buone a dimenticanze che possono portare rischi enormi
Helander 6: soffre un po' il modulo, ma non perde attenzione
Gonzalez 6,5: guida con ordine e determinazione la difesa nel suo modulo congeniale
De Maio 6: fatica più dei suoi compagni, ma sulle palle alte è sempre determinante
Masina 5,5: primo tempo disastroso, si riprende nel secondo ma prova opaca
Poli 6: tanto impegno ma poco lucido nelle ripartenze
Donsah 6,5: un po' anarchico nelle coperture, ma quando riparte è pericoloso
Pulgar 6: non può fare il regista, ma nel complesso una partita nella sufficienza
Verdi 5,5: poco lucido, fatica a trovare la posizione
Palacio 6: lotta per tutta la gara e meriterebbe 7 ma le occasioni sbagliate sotto porta pesano

Petkovic 6,5: cambia l'inerzia della partita e determina il risultato
Taider 6: scampolo di gioco ma non sbaglia
Okwonko 6,5: tocca un pallone ma è quello del gol vittoria


Donadoni 6,5: propone un modulo rischioso, poi i cambi gli danno ragione

Migliore in campo: Petkovic
Peggiore in campo: Masina

Voto squadra: 6,5

SASSUOLO - BOLOGNA 0 - 1

Il meglio
Il risultato
La partita in effetti non è stata granchè, un brutto primo tempo, qualche timido sussulto nel secondo fino al gol. Ma alla fine arrivano i tre punti, possiamo anche soprassedere sul gioco.
Il progetto giovani
Gli allenatori si affiano quasi sempre agli uomini di esperienza, ma Donadoni inserisce spesso e volentieri i giovani rossoblu che molte volte sbagliano ma altre volte no; il progetto giovani è farli crescere non comprarli già bravi.

Il peggio
Il modulo 352
Digerito male dalla squadra, non tanto in difesa ma soprattutto in attacco dove le due "finte" punte non sono riuscite a dividersi gli spazi. Da rivedere.
Le fasce
Ancora una volta punto debole dei rossoblu, faticano in copertura (ieri con un difensore in più erano anche meno in pressione) e non pungono in attacco; soprattutto mancano i cross.

venerdì 22 settembre 2017

Le pagelle di Bologna - Inter

Mirante 6,5: più reattivo delle precedenti gare, un intervento determinante
Mbaye 6: buona partita con attenzione e impegno, non c'era fallo da rigore ma la sua caduta si poteva evitare
Helander 6,5: annulla gli attaccanti avversari
Gonzalez 6,5: in una partita difficile si dimostra all'altezza
Masina 6: fatica a coprire in fascia
Pulgar 6: nel complesso sufficiente, anche se alcune azioni rivedibili
Poli 6,5: il solito impegno ma senza errori
Donsah 6,5: fatica nel contenimento, ma in fase offensiva è decisamente positivo
Verdi 7,5: prende in mano la squadra, gol da nazionale
Di Francesco 6: deve coprire in difesa, perdendo lucidità in attacco
Petkovic 7: alza la squadra e tiene palla, forse un po' lontano dall'area ma ottima gara

Taider 6: attento, non commette errori
Palacio 6: pochi minuti, ma si fa notare
Okwonko sv

Donadoni 7: propone a sopresa una squadra con le "riserve", se non interveniva un arbitraggio scandaloso avrebbe vinto

Migliore in campo: Verdi
Peggiore in campo: Masina

Voto squadra: 6,5

BOLOGNA - INTER 1 - 1

Il meglio
Atteggiamento
Finalmente contro una "grande" i rossoblu dimostrano carattere e convinzione, mettendo alle corde i nerazzurri. Con questo approccio la stagione può essere molto divertente.
Verdi
Dopo alcune prove altalenanti il fantasista esplode proprio sotto agli occhi del CT Ventura, con una prova da campionissimo. Lo vedremo ai Mondiali?
Donadoni
Ha la forza di cambiare le pedine inamovibili dello scacchiere trovando sostituti all'altezza. Forse un progetto giovani esiste davvero.

Il peggio
L'arbitraggio
Nonostante la Var, che aiuta in caso di incompetenza, se c'è della volontà abbiamo poco da fare: il metro dell'arbitraggio si è iniziato a vedere da subito con nerazzurri a colpire a braccia alte e passare inosservati. L'apoteosi del rigore è da ricordare: hanno dovuto anche spiegare il motivo del fallo procurato. Sarebbe da rivedere un'azione simili fischiata al contrario.

lunedì 18 settembre 2017

Le pagelle di Fiorentina - Bologna

Mirante 5,5: non ha grandi colpe ma dimostra poca sicurezza, e con una difesa fragile si sente
Krafth 5: anello debole della difesa, perde la marcatura spesso e volentieri
Helander 6,5: pilastro difensivo, determinante in diverse occasioni
Gonzalez 6: espleta il compito senza evidenti errori, voto di fiducia
Masina 5,5: meno lucido di altre prove
Pulgar 5,5: dopo il disastro della scorsa partita, gioca più tranquillo, mai determinante
Poli 5,5: tanto impegno ma troppi errori
Taider 6: non riesce a dare ordine ma tra i pochi propositivi
Verdi 5: si perde in giocate inutili
Di Francesco 5,5: sempre obbligato a difendere, troppo lontano dalla porta
Palacio 7: canta e porta la croce, imprescindibile

Mbaye 6: attento, non commette errori
Petkovic 6: nel nulla del gioco rossoblu, le sue due giocate si notano
Okwonko sv

Donadoni 5,5: la squadra non crolla, ma due errori: ripropone Pulgar e Krafth e troppi errori difensivi sui piazzati

Migliore in campo: Palacio
Peggiore in campo: Krafth

Voto squadra: 5,5

FIORENTINA - BOLOGNA 2 - 1

Il meglio
Palacio
Ancora una volta l'uomo migliore in campo sia come impegno che per risultati, un gol e un palo che poteva regalare il pareggio; può diventare il trascinatore della squadra.
Centrali difensivi
Era il reparto più a rischio per mancanza dei titolari e per lacune tecniche evidenziate a inizio campionato, invece il duo Helander-Gonzalez dimostrano di poter giocare insieme e di non fare troppi danni.
Il peggio
La difesa sui piazzati
Problema irrisolto che ci portiamo dallo scorso anno (da più anni in verità); il piazzamento a zona lascia buchi enormi che i singoli non riescono a colmare; più attenzione e intervenga il mister.
Le ripartenze
Per una squadra che gioca di rimessa dovrebbero essere il punto di forza, invece la confusione blocca ogni possibile giocata, manca un regista vero ma soprattutto manca la lucidità.

mercoledì 13 settembre 2017

Le pagelle di Bologna - Napoli

Mirante 5,5: qualche colpa sui gol, poco reattivo sulle uscite
Krafth 5,5: l'uomo che marca è sempre troppo lontano, fatica a recuperare
Helander 6,5: voto di fiducia, poco elegante ma decisivo, poi crolla come tutta la squadra
Maietta 6,5: finchè è in campo il Napoli non passa
Masina 5,5: il voto è la media tra l'ottimo primo tempo e la disattenzione che costa la partita
Pulgar 5: primo tempo sufficiente, poi determina la sconfitta con attengiamento ed errore
Poli 6: poco tecnico ma molta grinta
Palacio 7: in campo fa la differenza, le azioni partono sempre da lui
Verdi 6: gioca a corrente alternata, ma sempre pericoloso
Di Francesco 5,5: costretto a fare il terzino per supportare una fascia debole, mancano i suoi guizzi
Destro 5: dovrebbe essere il riferimento in attacco ma si perde, sbaglia la sua occasione

De Maio 5: in poco tempo riesce a fare molto danno
Krejci 5,5: si capisce perchè ora non è titolare
Petkovic sv

Donadoni 6,5: trova la giusta chiave ma i singoli lo condannano

Migliore in campo: Palacio
Peggiore in campo: Pulgar

Voto squadra: 5,5