BFC

BFC

giovedì 19 aprile 2018

SAMPDORIA - BOLOGNA 1 - 0

Ancora una gara gettata al vento dai rossoblu che perdono all'ultimo istante come ormai tante volte ci è capitato di vedere. Se da una parte il pareggio era il risultato più giusto, dall'altra si deve rimarcare il fatto che oltre ad una papera di Viviano ed un tiro di Palacio, gli uomini di Donadoni non hanno mai portato pericoli alla porta avversario. Com un attacco inesistente ed una difesa spesso disattenta diventa facile perdere le partite.
Ieri il gol allo scadere era del tutto evitabile con un po' di intelligenza (tenere palla gli ultimi minuti) e attenzione (in quattro a guardare Zapata tirare), ed è vero che tutto serve a crescere ma ormai le somme si sono tirate.

PAGELLE

Mirante 6: un paio di interventi, attento, sul gol incolpevole
Gonzalez 5: reattivo come un blocco di marmo, effettua un buon intervento a metà gara poi probabilmente gli sembra di aver fatto troppo e si spegne
Romagnoli 6: grave errore e buon recupero, alti e bassi ma può stare in campo
Helander 6: poco elegante ma efficace, spesso nel centro del mirino perchè è l'unico che segue l'azione
Masina 6: fa il suo senza errori
Dzemaili 5: tanti errori ed imprecisioni
Crisetig 5: in marcatura non pervenuto, in costruzione poco o nulla
Nagy 5,5: tanta corsa ma tanta confusione
Di Francesco 5,5: sacrificato in fascia si vede poco
Verdi 6: ormai deve fare tutto da solo, poco lucido sui piazzati
Avenatti 5,5: non riesce a dare profondità, un paio di sponde non bastano

Keita 6: buon esordio, reattivo e veloce, alcuni errori di inesperienza
Palacio 6:
in attacco fa meglio lui in 5 minuti che gli altri nel resto della gara
Orsolini ng

 

Donadoni 5,5: squadra che non riesce ad esprimere gioco, troppi errori in difesa, cambi tardivi

Migliore in campo: Mirante
Peggiore in campo:Crisetig

Voto squadra: 5,5

lunedì 16 aprile 2018

BOLOGNA - VERONA 2 - 0

Il Bologna svolge il suo compito senza però particolari entusiasmi: se l'inizio della partita è sicuramente promettente, dopo il gol i rossoblu, ancora una volta, si accontentano e pensano più a difendersi che a costruire gioco. In questo modo, come tante volte abbiamo già visto, fanno si che la squadra avversario possa riprendersi ed aggredire, dovendo poi nel finale soffrire più del lecito. Il secondo gol è più casuale che cercato. Alla fine però si conta la vittoria e la salvezza che pr non era mai stata in discussione. Si può fare di più, si può fare meglio.

PAGELLE

Mirante 6: quasi inoperoso, attento sull'unico tiro nello specchio
Mbaye 5,5: poco attento e frettoloso, deve fare meglio
De Maio 5,5: gli avversari alla fine non sono troppo pericolosi, ma lui ci mette sempre del suo
Helander 6: attento e preciso
Masina 6: alti e bassi, anche lui può fare meglio
Dzemaili 6: poco preciso ma anche l'unico che tira due volte in porta
Pulgar 6: non una grande partita ma di sostanza
Poli 6,5: lotta e corre su tutti i palloni, finchè ne ha
Palacio 6: fatica molto ma si vede la differenza
Verdi 6,5: quando la squadra attacca è il migliore, poi sacrificato a difendere
Destro 6: gara di supporto alla squadra, gli manca lo spunto

Crisetig 5,5: non gioca mai, si capisce il perchè
Nagy 6:
con lui il centrocampo va in sofferenza, sufficienza per il gol
Di Francesco 6:
buono spunto iniziale
 

Donadoni 6: raggiunge l'obiettivo senza entusiasmare, la partita riflette la sua impronta nel bene e nel male

Migliore in campo: Verdi
Peggiore in campo: De Maio

Voto squadra: 6

martedì 10 aprile 2018

CROTONE - BOLOGNA 1 - 0

Dopo i due pareggi con le romane ci si era illusi che i rossoblu potessero fare un finale di campionato di livello superiore a quello visto finora, invece ancora una volta la squadra ha deluso. Contro un Crotone all'ultima spiaggia, il Bologna ha passeggiato senza dimostrare alcuna voglia o spunto, lasciando giocare gli avversari. Inguardabili gli estenuanti passaggi tra i due centrali e il coseguente lancio della palla nel vuoto, quando nessun compagno cerca di liberarsi dalla marcatura.
Il gol arriva da errori individuali impensabili in campionati di alto professionismo (il portire se decide di uscire deve uscire a costo di sbagliare, non può tornare indietro; sulle capacità difensive di De Maio abbiamo più volte espresso dubbi).
Una nuova sconfitta ma soprattuto una prestazione deludente; la classifca non è a rischio ma ci si deve aspettare una determinazione diversa.

PAGELLE

Mirante 5: due buone parate ma mette del suo sul gol innescando una papera a tre.
Torosidis 5: distratto e poco preciso, entra nel pastrocchio del gol
De Maio 4,5: manca la marcatura sul gol, ma prima e dopo non fa meglio
Helander 5,5: tra i meno peggio anche se fatica non poco
Masina 5,5: pensa più a offendere (tra i pochi pericoli alla porta avversaria il suo colpo di testa)
Donsah 5: sbaglia quasi tutto
Pulgar 5,5: meno propositivo di altre gare, dovrebbe dimostrare più personalità
Poli 5,5: corre ma sembra meno lucido del solito
Di Francesco 5: perso nella fascia, non trova spunto
Verdi 5,5: pericoloso da palla piazzata e nulla altro
Palacio 5: naufraga con la squadra

Dzemaili 5,5: parte bene ma sparisce quasi subito
Falletti 5:
del tutto inutile
Avenatti 5:
dovrebbe alzare la squadra, ma non tocca mai palla
 

Donadoni 5: squadra senza gioco e senza grinta, cambi errati e tardivi

Migliore in campo: Pulgar
Peggiore in campo: De Maio

Voto squadra: 5

mercoledì 4 aprile 2018

BOLOGNA - ROMA 1 - 1

I rossoblu trovano un altro pareggio contro una squadra di alta classifica e considerando che hanno subito poco, il risultato non può che essere positivo. Certo che però manca ancora quel cinismo e quella cattiveria sportiva che avrebbero potuto dare vittoria del tutto alla portata della squadra di Donandoni. Rimane un punto importante e un trend comunque in crescita.

PAGELLE

Santurro 6: esordio difficile ma dimostra di essere all'altezza, può crescere e diventare un buon giocatore
Torosidis 6: finchè il fisico regge gioca una buona gara
De Maio 5,5: come sempre l'uomo in meno del Bologna
Helander 6: costretto a coprire anche gli errori dei compagni, sul tutto bene
Masina 6,5: partita intelligente e buone chiusure
Donsah 5,5: poco lucido e troppi errori in ripartenza
Pulgar 6,5: imposta bene il centrocampo, gol importante
Poli 6,5: lotta su tutti i palloni, imprescindibile
Di Francesco 6: qualche buoni spunto, ma nel complesso un po' in ombra
Verdi 6,5: solita partita di sacrificio, altro punto fermo della squadra
Palacio 6: tiene alta la squadra, paga un paio di errori

Mbaye 6: fa il suo senza errori
Orsolini 6:
propositivo
Krejci sv

 

Donadoni 6: trova un altro importante punto, gli manca la cattiveria per vincere la gara con cambi più offensivi

Migliore in campo: Pulgar
Peggiore in campo: De Maio

Voto squadra: 6

mercoledì 21 marzo 2018

Lazio - Bologna 1 - 1

Il Bologna in deciso calo si presenta all'Olimpico con poche speranze, invece si trova quasi subito in vantaggio con il gol da "rapinatore" di Verdi dopo un missile di Dzemaili. La Lazio ha una caratura superiore e trova il pareggio approfittando delle lacune dei difensori rossoblu. Però poi la partita risulta abbastanza equilibrata senza grandi episodi da entrambe le parti.
Un pareggio giusto che porta un punto e un po' di tranquillità alla compagine di Donadoni.

PAGELLE

Mirante 6: sembra tornato su buoni livelli, peccato per un giallo pesante del tutto evitabile
Helander 6: alti e bassi, ma comunque il difensore più presente, spesso a coprire mancanze non sue
De Maio 5,5: manca troppo spesso coperture e posizione
Gonzalez 5,5: meno peggio di altre gare, ma poco affidabile
Torosidis 6,5: inserito a sorpresa si produce in una prestazione che poche volte abbiamo visto
Donsah 5: partita da dimenticare, quasi tutte le pallone che passano da lui si perdono
Pulgar 5,5: poca personalità e troppi errori nei disimpegni
Dzemaili 6: partita mediocre impreziosita dal tiro che propizia il gol
Masina 6: bene in fase di spinta, partita positiva
Verdi 6,5: oltre al gol, le azioni più interessanti passano da lui
Palacio 6,5: sbaglia qualche conclusione, ma con lui in attacco c'è un altro ritmo

Mbaye 6: entra bene in partita specie in fase offensiva
Romagnoli 6: fa il suo senza errori
Krejci sv

 

Donadoni 6: alcune scelte potevano essere rischiose ma alla fine trova un risultato positivo, forse con un po' di personalità in più poteva fare cambi per cercare la vittoria

Migliore in campo: Verdi
Peggiore in campo: Donsah

Voto squadra: 6

sabato 17 marzo 2018

Bologna - Atalanta 0 - 1

Partita delicata per il Bologna reduce da una inopportuna sconfitta contro la Spal e prestazione dai due volti come troppo spesso abbiamo visto al Dall'Ara. Dopo una discreta partenza, con un paio di occasioni, i rossoblu si sono spenti a lungo andare lasciando gioco e campo agli ospiti che hanno approfittato dell'ennesima mancanza in fase difensiva e hanno portato a casa il risultato con poco sforzo. Un Bologna che dimostra ancora una volta mancanza di personalità nei momenti decisivi.

PAGELLE

Mirante 6,5: incolpevole sul gol, limita i danni con ottimi interventi
Helander 5,5: fatica a trovare la giusta posizione, ma i compagni non aiutano
De Maio 5: ennesima partita da dimenticare
Romagnoli 5,5: alti e bassi, anche se meno peggio dei compagni di reparto
Di Francesco 6: ancora una volta sacrificato al modulo, se la cava benino
Donsah 5,5: ancora alti e bassi, se fa una cosa bene la sbaglia subito dopo
Pulgar 5: partitina mediocre con l'aggravante della mancata uscita sul gol
Dzemaili sv:
Masina 6: il modulo lo aiuta dandogli meno compiti di copertura, sul tutto non malissimo
Verdi 5,5: ruolo che non riesce ancora a fare suo, molto lavoro ma poca efficacia
Avenatti 5,5: tiene palla e lotta ma azioni offensive non ne crea

Nagy 5: come sempre abbastanza inutile
Krafth 5:
entra per coprire la fascia ma senza grandi risultati
Destro sv:
per bontà non diamo voto, ma la mancanza di personalità è evidente
 

Donadoni 5: il modulo non ha i risultati sperati, la difesa continua con i soliti errori e in attacco mancano gli uomini.

Migliore in campo: Mirante
Peggiore in campo: De Maio

Voto squadra: 5

mercoledì 7 marzo 2018

Le pagelle di Spal - Bologna

Mirante 6: poco impegnato, sul gol non poteva nulla
Helander 5,5: il migliore in difesa, ma ancora lontano dalla sufficienza
De Maio 5: mai nella giusta posizione e spesso in affanno
Gonzalez 4: ancora una volta na sciocchezza che determina la gara
Di Francesco 6: costretto a fare il terzino, se la cava ma perde la sua efficacia offensiva
Poli sv: era il caso di farlo giocare?
Pulgar 5,5: qualche buon intervento difensivo ma non riesce a costruire gioco
Dzemaili 5: caotico e poco lucido
Masina 5,5: tra i meno peggio, cerca l'azione offensiva ma senz agrandi risultati
Verdi 5,5: evidentemente ancora non in condizione, cerca azioni personali spesso inutili
Destro 4,5: dovrebbe trascinare i compagni invece si defila spesso, inguardabile l'errore finale

Donsah 5,5: alti e bassi, pericoloso in difesa
Avenatti 6:
più in partita di tanti altri
Orsolini 6:
determina le uniche azioni pericolose del Bologna
 

Donadoni 4,5: ripropone il modulo precedente ma non schiera in difesa l'uomo migliore, schiera Poli e Verdi su un campo ingiocabile, insiste nel mettere Di Francesco terzino ma soprattutto non riesce a infondere la giusta mentalità.

Migliore in campo: Orsolini
Peggiore in campo: Gonzalez

Voto squadra: 5