BFC

BFC

lunedì 28 settembre 2015

Le pagelle di Bologna - Udinese

Mirante 6: quasi inoperoso, poche colpe sui gol
Ferrari 5,5: tanto impegno, ma poco lucido nei passaggi
Oikonomu 6: la partita è buona, copre quasi sempre, mezzo punto in meno per il mancato posizionamento sul secondo gol
Rossettini 5: sbaglia tutto quello che tocca, impresentabile
Masina 6: più propositivo che in altre occasioni, fatica in copertura
Rizzo 5,5:  al di là dell'assit poco e male
Diawara 6,5: fatica in copertura ma non molla, bene in costruzione
Pulgar 5: leto e impreciso, partita da dimenticare
Giaccherini sv
Mounier 6,5: gol e movimento, tra i pochi che creano problemi
Destro 6: lotta e cerca spazio, gli arrivano pochi pallone

Brienza 5: errori determinanti
Taider sv
Mancosu sv

Rossi 5,5: l'errore è quello di non aver dato la mentalità giusta in una partita determinante

Squadra 5,5

Il migliore: Mounier
Il peggiore: Rossettini

BOLOGNA - UDINESE 1 - 2

Continua l'inizio negativo dei rossoblu che cadono in casa contro una modesta Udinese. Il Bologna si dimostra molto debole anche se non è una squadra allo sbando; inizia discretamente e trova il gol con il veloce Mounier, poi però come spesso accade non ha la cattiveria e la volontà di chiudere la partita ma si accontenta. L'episodio poi ci condanna (in questo caso il gol in netto fuorigioco non segnalato da una terna arbitrale a dir poco pessima). Dopo il pareggio il Bologna non ha la forza nè fisica nè mentale di recuperare, e di nuovo un pessimo posizionamento difensivo decide il match.
La situazione ora è complicata, non tanto per la classifica ma soprattutto perchè bisogna capire se squadra e allenatore abbiano o meno la forza mentale di uscire da questa crisi di gioco. Le prospettive di fare bene ci sono ancora, ma si fatica a vedere un cambiamento nei prossimi incontri. 

giovedì 24 settembre 2015

Le pagelle di Fiorentina - Bologna

Mirante 6: inizia con due brutti posizionamenti, poi un paio di buoni interventi, incolpevole sui gol
Ferrari 6: confusionario ma tra i più attivi, deve migliorare in fase di costruzione
Oikonomu 6,5: unico difensore che attualmente garantisce affidabilità
Rossettini 5: decisamente impresentabile, perde quasi sempre l'uomo, posizionato malissimo, sul secondo gol imbarazzante
Masina 5: in completa confusione, fascia sempre con uomo libero (anche se il ritornare con costanza al centro della difesa mi viene il dubbio non sia una sua idea)
Taider 6:  meglio che nelle prove precedenti, più attivo e propositivo
Diawara 6: partita sufficiente ma paga il fisico in fase di copertura
Pulgar 5,5: molto timido, poco preciso
Rizzo 5: impresentabile in fascia, un po' meglio in copertura ma decisamente negativo
Mounier 5,5: non riesce a trovare la posizione, deve imparare a giocare con la squadra
Destro 5: non riesce a fare reparto, due errori importanti

Brienza 5,5: buttato in campo senza criterio, non entra in partita
Falco 5,5: stesso discorso che per Brienza
Acquafresca sv

Rossi 5: sbaglia completamente l'approccio alla gara, non ottimizza i giocatori a disposizione, va in confusione nel finale (Acquafresca in fascia è da delirio)

Squadra 5

Il migliore: Oikonomu
Il peggiore: Rossettini

FIORENTINA - BOLOGNA 2 - 0

Nel turno infrasettimanale il Bologna si trasferisce in quel di Firenze per una partita sulla carta abbastanza complicata. La Fiorentina è squadra di altro livello e in lotta su altri obiettivi, per cui la sconfitta ci può stare comodamente. Non ci sta invece il modo in cui i rossoblu affrontano la gara: dal primo istante lo scopo è quello di difendere il pareggio senza alcun interesse a provare una minima azione offensiva. Non ci si aspettava certo un arrembaggio alla prota viola, ma è indubbio che con una formazione ancora incerta nei movimenti e elementi non affidabili, giocare solo in difesa è una sorta di suicidio. Quando poi si hanno occasioni da gol (per caso, più che per bravura), ci si mettono le imprecisioni individuali a buttare al vento le possibilità.
Rossi sbaglia dunque l'approccio e non è stato in grado di adattarsi nel momento della difficoltà: la sconfitta era scontata da subito.
Bisogna andare avanti, ma non dimenticarsi degli errori commessi e delle scelte fatte (ieri Rossettini impresentabile, Masina in confusione, Diawara discreto ma non adatto fisicamente a giocare davanti alla difensa come copertura, Rizzo del tutto inutile in fascia).

lunedì 21 settembre 2015

Le pagelle di Bologna - Frosinone

Mirante 6: un paio di errori di posizione e una buona parata, poi deve ringraziare la traversa
Ferrari 6,5: buona partita in fase difensiva, deve migliorare la precisione ma lameno in fascia tenta di attaccare
Oikonomu 7: fa sentire il peso in difesa, trova l'assist vincente e tenta l'attacco sui piazzati
Rossettini 5,5: continua a farsi saltare in maniera preoccupante
Masina 5: mai un attacco, in fase difensiva molto timido, i pericoli arrivano sempre e solo dalla sua zona
Taider 5:  non riesce a coprire e in costruzione riesce solo a rallentare l'azione, da rivedere
Diawara 6: un po' confusionario ma l'unico che tenta la profondità
Pulgar 6: alti e bassi, alcune buone cose e alcuni momenti bui, può crescere
Brienza 6,5: efficace e preciso, tra i pochi a sapere cosa fare del pallone
Mounier 6,5: corre molto, troppo innamorato del pallone ma trova un gran gol, cala alla distanza
Destro 6: sufficienza sulla fiducia, miglira i movimenti ripetto alla altre gare ma ancora deve migliorare

Crisetig 5,5: regge il centrocampo meglio di altre uscite, mezzo punto in meno per un'ammonizione evitabile
Mancosu 6: fa il suo senza errori
Falco 6: pochi minuti ma riesce a farsi vedere

Rossi 6,5: torna al suo modulo preferito e ritova la vittoria anche se con fatica

Squadra 6,5

Il migliore: Oikonomu
Il peggiore: Taider

BOLOGNA - FROSINONE 1 - 0

Nella sfida tra le ultime prevalgono i rossoblu in una gara non bella ma intensa. Il Bologna dopo lunghi giorni di polemiche era chiamato a rispondere sul campo, e dopo i progressi fatte nelle prove precedenti riesce anche a trovare la prima vittoria. Una partita non facile, anche se gli ospiti non si sono dimostrati troppo incisivi in attacco; mancano ancora i movimenti corretti, ma aumentano le occasioni offensive. Il gol arriva da un lancio lungo che pesca il veloce Mounier in area, ma la squadra ha dimostrato un miglioramento evidente anche in fase di costruzione: nulla di eccezionale si intende ma un miglioramento. Rimangono ancora molti i giocatori fuori fase (Destro e Taider) e molti gli errori individuali, specialmente in fase difensiva, ma la strada è lunga e si può (e si deve migliorare).
Un commento a continui detrattori (stampa e tifosi): le somme si tirano alla fine, è inutile sapere già adesso come finirà; inoltre mi sembra che i continui attacchi al lavoro in fase di mercato di Corvino siano ingiusti: i giocatori arrivati (in ottica di ricostruzione e ringiovanimento di una rosa a dir poco vetusta) finora non hanno demeritato (e siamo solo alla quarta di campionato). Abbiamo buoni giocatori (Diawara, Mounier, Donsah), alcuni che ancora devono essere giudicati (Giaccherini, Crisetig, Kraft), alcuni da giudicare quando saranno in forma (Destro, Taider), mentre gli unici al di sotto delle aspettative finora sono stati Rizzo e Rossettini. Mi sembra comunque un buon mercato. Poi se ci dobbiamo lamentare perchè non è arrivato Ibrahimovic e Messi, allora vale tutto.

martedì 15 settembre 2015

Le pagelle di Sampdoria - Bologna

Mirante 6: un solo, ottimo intervento, sui gol non poteva nulla
Ferrari 6,5: ottima partita, bene in difesa e sulla spinta, da rivedere la precisione nei cross
Maietta 5: due errori uno determina lo svantaggio, non all'altezza
Rossettini 5,5: cerca di coprire ma fatica, un errore da principiante
Masina 5,5: partita opaca, senza slanci offensivi
Taider 5,5:  poco preciso, troppi errori, deve trovare il ritmo
Donsah 6: tanto movimento, qualche errore, deve fare meglio
Giaccherini sv
Brienza 6,5: gli unici pericoli arrivano da lui
Mounier 6: buon esordio, tanti dribbling ma poca sostanza, può essere una carta vincenete
Destro 5: fa rimpiangere Acquafresca, indolente e fuori posizione

Rizzo 4: determina in negativo la gara con una espulsione evitabile
Diawara 6: pochi minuti, ma molto movimento
Pulgar 5,5: deve imparare a giocare semplice

Rossi 6: aveva trovato un buon modulo per mettere in difficoltà gli avversari, poi l'espulsione e alcuni errori individuali hanno causato la sconfitta

Squadra 5,5

Il migliore: Ferrari
Il peggiore: Rizzo

Sampdoria - Bologna 2 - 0

Al rientro dalla pausa per la nazionale, il Bologna è atteso a Marassi sponda Sampdoria, ma deve aspettare il lunedì ad entrare in campo causa allerta meteo. Il mercato è finito e Rossi sta ancora assemblando una squadra che non conosce, mentre la Sampdoria dopo la sconfitta nei preliminari di coppa è partita con il piede giusto. I rossoblu entrano con il piede giusto e per un'ora dominano i liguri, senza però avere il cinismo necessario per trovare il gol. La differenza però la fanno sempre i giocatori: noi abbiamo Rizzo (espulsione del tutto evitabile) e Maietta (decisamente non all'altezza), mentre la Sampdoria ha Eder e Soriano. Il risultato alla fine è corretto per la differenza di valori, non tanto per quanto visto in campo.
Dopo 3 giornate la classifica diventa pesante, ma le prospettive per fare bene ci sono tutte: ci vuole pazienza e un po' di tempo, ma il vero Bologna deve ancora arrivare.