BFC

BFC

lunedì 30 novembre 2015

Le pagelle di Torino - Bologna

Mirante 6: salva il risultato due volte, sul primo gol poteva far meglio.
Rossettini 5,5: la fascia non la regge, ma almeno in difesa può essere più reattivo
Maietta 5,5: alti e bassi, ma due errori gravi per un uomo di esperienza
Gastaldello 6: fatica a trovare la posizione, ma non commette grossi errori
Masina 6: qualche imperfezione in difesa, poco presente in attacco
Donsah 5,5:  si perde subito in inutili duelli
Diawara 5,5: impreciso e frettoloso
Brighi 5,5: cerca qualche timido inserimento, ma non una prova da ricordare
Giaccherini 6: finchè in campo il solo a provare qualche azione offensiva
Rizzo 5,5: se gioca dietro perde il suo potenziale
Mancosu 5,5: cerca il movimento ma fatica, troppo spesso fuori posizione

Brienza 5,5: non riesce ad incidere
Acquafresca 5: in più di mezzora riesce a non toccare mai la palla
Mounier sv

Donadoni 5,5: l'errore è impostare la gara sulla ripartenza

Squadra 5,5

Il migliore: Giaccherini
Il peggiore: Maietta

TORINO - BOLOGNA 2 - 0

Nel solito anticipo del sabato i rossoblu sono di scena contro il Torino, squadra ben costruita e in cerca di punti casalinghi. In una partita non facile considerando anche l'assenza di Destro, Donadoni prova una formazione più difensiva, sperando forse in qualche contropiede di Giaccherini o Mancosu.
Ma il Bologna cade subito nella trappola del Torino, che addormenta la partita e saltuariamente riparte con lanci improvvisi; i rossoblu a differenza delle prove precedenti, non premono e si trovano a non riuscire a costruire alcuna azione. La difesa soffre gli insrimenti dei granata, il centrocampo latita, l'attacco non trova mai la porta. 
Poi la partita viene decisa dagli episodi e ancora una volta le decisioni arbitrali affossano il Bologna (rigore dubbio, fallo di mano evidente), quando uno scialbo pareggio sarebbe stato il risultato più corretto. Ma è indubbio che se non si prova mai a segnare, prima o dopo il golo lo prendi.
Ora, nonostante una classifica poco felice, non è il caso di fare drammi: il Bologna ha i numeri per trovare la salvezza, la sconfitta può dare esperienza.

mercoledì 25 novembre 2015

Le pagelle di Bologna - Roma

Mirante 6,5: ottima reattività, quasi para il rigore
Rossettini 6,5: trova la giusta posizione, la sua staticità questa volta aiuta
Maietta 6,5: non sbaglia quasi nulla
Gastaldello 6,5: dirige la difesa con attenzione in condizioni critiche
Masina 7: non sbaglia in difesa, ottimo in attacco e gol importante
Donsah 6:  qualche intervento al limite di troppo
Diawara 6: il campo lo penalizza, ma gestisce bene
Brighi 6,5: ci mette grinta e esperienza
Giaccherini 7: sempre in movimento su un campo non per lui, trova il rigore del pareggio
Mounier 6: fatica a trovare il ritmo, ingenuo sul rigore
Destro 7: tiene la fase offensiva, lotta e segna un rigore importante

Taider 6: fa il suo senza errori
Mancosu sv
Rizzo sv

Donadoni 7: terzo risultato utile, squadra con altra mentalità, più razionalità in campo

Squadra 6,5

Il migliore: Masina
Il peggiore: Donsah

BOLOGNA - ROMA 2 - 2

Nel solito anticipo del sabato i rossoblu affrontano la Roma lanciata verso lo scudetto in un campo al limite della praticabilità per via della pioggia incessante. Gli uomini di Donadoni appaiono subito più pronti degli avversari, nonostante il campo riescono ad essere più reattivi e trovano in pochi minuti due gol, di cui uno misteriosamente annullato. La Roma subisce sia il campo che il gioco del Bologna, ma riesce a pareggiare sfruttando il suo uomo in più: l'implacabile Rocchi, che dopo una serie di punizioni al limite, regala un rigore per un fallo di mano di Mounier (che ci poteva anche stare ma mi sarebbe piaciuto vedere osa succedeva a parti invertite) e poi regala la chicca con un altro penalty su un fallo del tutto inventato (dopo una gomitata in faccia di Dzeko a Maietta ignorata). Che dire? ormai siamo abituati a tutto, ma sperare in un arbitraggio coerente sarebbe meglio.
I nostri però non demordono e trovano il pari su altro rigore dopo che Giaccherini viene abbattuto in area (e ovviamente senza ammonizione al difensore). 
Alla fine un buon pari che però può anche andare stretto, la squadra è in crescita.

martedì 10 novembre 2015

Le pagelle di Verona - Bologna

Mirante 6,5: pochi interventi, uno importante, dimostra sicurezza
Rossettini 6: in un ruolo non suo non brilla ma non fa danni
Maietta 7: attento e preciso su ogni intervento, determinante
Gastaldello 6,5: torna su livelli a lui più consoni
Masina 7: determinante nei due gol, fatica ancora in copertura ma in fase offensiva è ottimo
Donsah 6,5:  qualche intervento al limite, trova però continuità e gol
Diawara 7: sempre intenso, non perde mai la lucidità
Brienza 6,5: in un ruolo inusuale non perde la rotta, alcune buone giocate
Giaccherini 7: gol fondamentale, ma tanto movimento
Rizzo 6: costretto dall'immobilismo del terzino a giocare in mediana, comunque bene
Destro 6,5: lavora per la squadra

Brighi 6,5: non sbaglia in un momento delicato
Mounier 6: tiene alta la squadra
Taider 6: fa quello che deve

Donadoni 6,5: ottimizza la squadra con alcune novità importanti

Squadra 6,5

Il migliore: Giaccherini
Il peggiore: Rossettini

VERONA - BOLOGNA 0 - 2

Dopo la convincente prova contro l'Atalanta, i rossoblu si spostano a Verona in un incontro che ha il sapore di scontro-salvezza; i locali, in piena crisi di risultati, sono chiamati ad una sorta di ultima spiaggia, mentre Donadoni deve confermare le ottime premesse.
Dopo pochi minuti sembra di essere trasportati in un altro campionato: il Bologna comanda la partita, gioca, trova gol e raddoppio in poco meno di mezzo tempo. Il resto è cronaca, pochi i pericoli occorsi alla porta di Mirante e almeno un paio di ottime occasioni di andare sul 3 a 0.
La squadra sembra cambiata con l'arrivo del nuovo tecnico, più grinta e movimento (o meglio movimenti più logici), anche giocatori in posizioni nuove (Rossettini, Brienza) non demeritano.
Arriveranno partite più complicate, ma le premesse sembrano ottime.

martedì 3 novembre 2015

Le pagelle di Bologna - Atalanta

Mirante 6,5: salvataggio determinante
Ferrari 5: sempre caotico, molto propositivo ma crea danni su danni
Rossettini 5,5: forse meglio come laterale, sta fermo e aspetta
Gastaldello 6: ancora opaco, ma complessivamente sufficiente
Masina 6,5: fatica ancora in copertura, ma in fase offensiva è devastante
Donsah 5,5:  molti errori, impreciso
Diawara 6,5: lucido e sempre presente
Taider 5,5: primo tempo di grande sofferenza con molti errori, si riprende nel secondo
Giaccherini 7: determinante in fase offensiva
Mounier 6: meno lucido del solito
Destro 7: tanto movimento, gol fondamentale

Maietta 6,5: grinta ed esperienza
Brienza 6,5: tiene bene la posizione, eurogol
Rizzo 6: fa quello che deve

Donadoni 6,5: prende il meglio della gestione precedente, lucido

Squadra 6,5

Il migliore: Destro
Il peggiore: Ferrari

BOLOGNA - ATALANTA 3 - 0

L'esordio di Donadoni sulla panchina rossoblu coincide con una vittoria convincente contro un'avversaria ostica come l'Atalanta. Il nuovo non ha potuto ancora cambiare nulla e la partita si è svolta sulla falsariga delle precedenti; primo tempo abbastanza sottotono, svarioni difensivi, ma questa volta dopo il salvataggio di Mirante, sono gli ospiti a restituire la "papera"in difesa a Giaccherini che apre le marcature. La vittoria si concretizza con il ritorno al gol di Destro e con un gran tiro di Brienza. Vittoria dunque importante per morale e classifica, anche se i problemi non sono svaniti improvvisamente; fondamentale il recupero fisico e psichico di giocatori importanti, come Giaccherini, Destro e Gastaldello (ancora opaco). Il tecnico nuovo deve ancora costruire la sua squadra, ma ha già dato segnali forti con la sostituzione di un Ferrari caotico, e soprattutto con l'inseriemento di Brienza in un momento in cui molti avrebbero tirato i remi in barca blindando la difesa. Ottime premesse.