BFC

BFC

giovedì 25 febbraio 2016

Le pagelle di Bologna - Juventus

Mirante 6,5: al ritorno non si distrae, poche occasioni ma una determinante
Mbaye 6,5: in una partita difficile non commette (gravi) errori, voto alla crescita
Gastaldello 6,5: gioca più di esperienza che movimento, ma buona gara
Maietta 7: dinamico e preciso, lotta con gli avversari anche sulla velocità
Masina 6: meno brillante del solito
Donsah 6,5:  gioca più in contenimento bloccando l'avversario di turno
Diawara 7: contenimento e costruzione, gioca con lucidità
Taider 6: partita di sofferenza in continuo recupero
Rizzo 5,5: non riesce a spingere in fascia e spesso in affanno in recupero
Giaccherini 6: non la miglior partita ma sempre pressato dagli avversari
Destro 6: un solo tiro, anche se prova ad alzare la squadra

Mounier 6: qualche buono spunto
Brienza 6: pochi minuti ma si fa vedere
Constant 6: entra a freddo ma non sbaglia

Donadoni 7: squadra ben messa in campo, cambi interessanti

Squadra 6,5

Il migliore: Maietta
Il peggiore: Rizzo

BOLOGNA - JUVENTUS 0 - 0

I rossoblu, dopo ottime prove, arrivano alla sfida contro i bianconeri, partita molto sentita a Bologna che vede il Dall'Ara praticamente esaurito. Gli uomini di Donadoni affrontano la gare senza remore, sfidando la Juventus e tenedole testa per tutta la gara. I bianconeri partono molto forte per cercare di chiudere il match, ma le azioni si scontrano contro una buona disposizione del Bologna, pronto a bloccare il gioco avversario e ripartire. Le occasioni sono poche: un colpo di testa di Evra decisamente fuori, un tiro di Destro parato e conseguente ribattuta di Donsah fuori. Il secondo tempo non cambia registro, Donadoni dimostra di non tremare e imposta i cambi per cercare di vincere.
Alla fine un pareggio che interrompe la serie di vittorie bianconere, ma soprattutto dimostra che il Bologna può giocarsela alla pari con tutti.

martedì 16 febbraio 2016

Le pagelle di Udinese - Bologna

Da Costa 7: salva il risultato in un paio di occasioni, in particolare una strepitosa parata su Thereau
Mbaye 5,5: torna il giocatore che conosciamo, impreciso e poco lucido
Gastaldello 6: non sbaglia ma non brilla particolarmente
Maietta 6,5: a dispetto dei problemi fisici, tra i più attivi
Morleo 6,5: schierato "a sorpresa", ottima gara sia in copertura che in attacco
Donsah 6,5:  molto bene nel primo tempo, cala nel secondo
Diawara 6,5: attento e preciso, non sbaglia nulla
Taider 6,5: non eccezionale ma utile alla squadra, specialmente nel finale
Mounier 6: dinamico ma spesso troppo involuto
Giaccherini 6,5: anche se non la migliore partita è sempre l'uomo da seguire
Destro 6,5: gioca a corrente alternata, ma il gol è determinante

Floccari 6: sposta l'asse della squadra
Rizzo 6: può fare meglio
Brighi sv

Donadoni 6,5: la squadra lo segue, decide il ritmo inserendo Floccari

Squadra 6,5

Il migliore: Da Costa
Il peggiore: Mbaye

UDINESE - BOLOGNA 0 - 1

Dopo il buon pareggio con la Fiorentina, il Bologna si trova di fronte la difficile trasferta di Udinese, che storicamente non ha mai dato soddisfazioni. I bianconeri locali hanno bisogno di punti, mentre la squadra di Donadoni deve trovare il ritmo giusto per mantenere una classifica tranquilla. 
Le due squadre si fronteggiano con lo scopo di vincere, l'Udinese manovra di più, mentre il Bologna cerca il colpo di rimessa: qualche occasione per lato nel primo tempo lasciano il risultato sullo 0 a 0.
La ripresa si muove sullo stesso copione, ma quando ormai il pareggio sembra definitivo, è lo spunto di Destro che decide l'incontro. L'Udinese tenta il recupero ma l'imprecisione dei suoi attaccanti risulta determinante.
Alla fine una vittoria forse inaspettata che rinsalda la classifica e rilancia il Bologna nella scia dei posti che contano.

giovedì 11 febbraio 2016

Le pagelle di Bologna - Fiorentina

Da Costa 6: poco impegnato, sicuro come sempre
Mbaye 6,5: sotto la lente non si scompone e gioca bene
Gastaldello 6: partita sufficiente, qualche sbavatura
Maietta 6,5: tanto impegno, non sbaglia nulla
Masina 6: gioca febbricitante, fa il suo
Donsah 6,5:  determinante, migliore in campo
Diawara 6: anche lui non al meglio, cal nel finale
Taider 6: tanto movimento ma spesso impreciso
Mounier 5,5: poco lucido
Giaccherini 6,5: primo tempo opaco, comunque trova il gol
Destro 5: avulso dalla manovra, poco propositivo, spesso fuori posizione

Floccari 6: senza strafare da il suo contributo
Constant 6: dimostra un buon dinamismo
Brienza sv

Donadoni 6: imposta bene la squadra considerando gli infortuni, deve però ancora dare l'impronta giusta per sfruttare la superiorità

Squadra 6

Il migliore: Donsah
Il peggiore: Destro

BOLOGNA - FIORENTINA 1 - 1

Dopo la sconfitta di Frosinone, i rossoblu sono chiamati al complicato incontro contro la Fiorentina lanciata verso i piani alti della classifica, anche con il problema di una difesa completamente rimaneggiata. Donadoni mantiene il suo modulo ma deve ricostruire la linea difensiva inserendo Mbaye e utilizzando Maietta e Masina non al meglio.
La partita vede la Fiorentina a fare gioco e i nostri a ripartire, ma senza mai grossi pericoli da entrambe le parte, anche per la scarsa voglia degli attaccanti (in special modo Destro). 
Nel secondo tempo la svolta arriva con l'espulsione di Mati (decisamente ingenuo): i rossoblu si distraggono e permettono il vantaggio della Fiorentina. Ma il Bologna non si perde d'animo e riesce a trovare il pareggio con una buona combinazione Donsah Giaccherini. Il finale è tutto per i rossoblu che, con l'uomo in più, riescono a pressare gli avversari senza però avere la luciidtà di trovare la rete.
Alla fine un buon punto contro un'avversaria di spessore, classifica consolidata e buoni spunti sul campo.

venerdì 5 febbraio 2016

Le pagelle di Frosinone - Bologna

Mirante 6,5: due buone parate e una sbavatura, aveva anche quasi parato il rigore
Rossettini 5: posizionato centrale è come una invasione di cavallette, troppi errori
Oikonomu 5,5: cerca di mettere pezze, ingenuo sulle ammonizioni
Ferrari 6: parte malissimo, poi si riprende dimostrando testa, impreciso nelle conclusioni
Morleo 6: fa il suo senza errori
Brighi 5,5:  molto movimento, poca copertura, spesso impreciso
Diawara 6,5: cerca di mettere ordine al gioco e pressare gli avversari
Taider 4,5: partita pessima, lento e impreciso, la palla persa vale mezzo punto in meno
Mounier 6: deve occuparsi più di difendere che attaccare
Rizzo 6: tra i pochi a cercare azioni offensive
Floccari 6,5: tiene palla, alza la squadra, forse troppo lontano dalla porta

Giaccherini 6: pochi minuti ma sempre efficace
Mbaye 5: sembra piombato in campo per caso, senza sapere cosa fare e dove andare
Brienza sv

Donadoni 5,5: il turnover era giusto, le riserve che ha a disposizione sono quelle e ci poteva fare poco, ma capire che doveva togliere Taider nella ripresa è una pecca che costa la partita

Squadra 5,5

Il migliore: Floccari
Il peggiore: Taider

FROSINONE - BOLOGNA 1 - 0

Dopo due buone vittorie il Bologna si trova, nell'orribile turno infrasettimanale alle 18.30, sul campo di un Frosinone alla ricerca disperata di punti salvezza. Considerando le tre partite in pochi giorni, Donadoni opta (giustamente) per un turnover atto a salvaguardare i migliori; la lodevole iniziativa però dimostrerà che il Bologna ha solo un numero contato di titolari, le riserve non sono decisamente all'altezza. La partita, come previsto, si rivela brutta e complicata, complice un Frosinone molto ruvido e un arbitro molto parziale (nonchè incompetente, considerando evidenti errori). Quando il pareggio sembrava il risultato pù ovvio, una palla persa malamente da Taider (il peggior in campo) costringe Oikonomu all'ingenuità del tocco di mano e conseguente espulsione. Rimasti in 10 e senza il miglior difensore, si poteva poco: la differenza poi è tutta nelle mani della terna arbitrale che fischio un rigore su un'azione con due uomini in giallo in evidente fuorigioco. Per inciso, le partite non si perdono per l'arbitro (si poteva segnare prima e stare tranquilli), ma spesso e volentieri sono "rovinate" da decisioni errate, in generale senza riferirmi al Bologna, a dimostrazione che la categoria ha bisogno di decisi miglioramenti e magari aiuti (la moviola in campo?).
Alla fine arriva dunque una sconfitta che non muove la classifica nè le prospettive (in ogni caso a tratti non si è visto un brutto Bologna).

martedì 2 febbraio 2016

Le pagelle di Bologna - Sampdoria

Mirante 6: per un tempo non tocca palla, poi prende due gol ma con poche colpe
Rossettini 5,5: perde spesso uomo e posizione
Oikonomu 7: praticamente regge la difesa da solo
Gastaldello 5: in odore di nostalgia regala palle agli ex compagni
Masina 6: partita sostanzialmente sufficiente, ma non memorabile
Donsah 7:  finchè regge il migliore in campo
Diawara 6,5: ottimo nel primo tempo, cala vistosamente nel secondo
Taider 5,5: poco lucido nei momenti importanti
Mounier 6,5: non sempre in partita, ma trova il gol del vantaggio
Giaccherini 6,5: non la migliore partita ma sempre pericoloso
Destro 7: trova palo, gol annullato e rigore, determinante

 Rizzo 6: ritorna dopo l'infortunio, sufficiente
Floccari 6: fa il suo senza errori
Brighi sv

Donadoni 6,5: imposta la squadra come deve, poi riesce a mettere pezza al calare dei suoi

Squadra 6,5

Il migliore: Donsah
Il peggiore: Gastaldello

BOLOGNA - SAMPDORIA 3 - 2

Incontro a rischio per i rossoblu conro una Sampdoria in piena crisi di risultati e alla ricerca di punti salvezza, mentre il Bologna può un'altra volta prendere la strada della sicurezza. Donadoni schiera il modulo ormai tipico con due mezzepunte rapide dietro a destro e un robusto centrocampo. 
Il Bologna domina il primo tempo trovando un aplo con Destro, il gol del vantaggio con l'incursione di Mounier, il raddoppio con Donsah e un gol annullato a Destro.
Nel secondo tempo però, ancora una volta i nostri accusano un cedimento sia fisico ma soprattutto psicologico, rimettendo in partita gli avversari che trovano il gol e poi il pareggio (anche ringraziando l'ex Gastaldello che forse aveva nostalgia del mare). Quando sembrava l'ennesimo pareggio e vittoria gettata, i notri hanno avuto il merito di un ultimo sussulto che porta al rigore e al vantaggio finale con Destro. Vittoria fondamentale sia per la classifica sia per il morale.
Ultimo appunto per le polemiche (anche esagerate) sul rigore, con una domandada rivolgere agli amici sampdoriani: ma quando hanno annullato il gol di Destro nel primo tempo per tocco di mano andava bene?